A Tolve la prima edizione della “Giornata del Migrante”. Il video

A Tolve la prima edizione della “Giornata del Migrante”. Il video

L’evento organizzato dall’Associazione “Socializzare e vivere insieme” in collaborazione con Mondi Lucani

Le storie di emigrazione lucana e non solo sono state al centro della prima edizione dell’evento “Giornata del Migrante” tenutosi a Tolve il 14 agosto promosso dall’Associazione “Socializzare e vivere insieme”. L’evento ha avuto inizio con il taglio del nastro della mostra fotografica dedicata alle esperienze migratorie delle donne lucane nel mondo, su gentile concessione del Consiglio Regionale di Basilicata.

Significativa la presenza dei rappresentanti istituzionali con il Sindaco di Tolve, Pasquale Pepe, il Presidente della Provincia di Potenza, Rocco Pappalardo, la consigliera regionale Dina Sileo, il consigliere regionale Vincenzo Baldassarre, il medievista prof. Nicola Montesano e l’assessore comunale Vito Frontuto. La prima edizione della “Giornata del Migrante” si è tenuta in una location di pregio quale è il Chiostro della sede municipale organizzata in ogni dettaglio dall’Associazione “Vivere e Socializzare Insieme” in collaborazione con l’Associazione Mondi Lucani e la testata giornalistica Suditaliavideo.

La serata è stata condotta dai giornalisti Maria Andriulli, Presidente della Mondi Lucani e Giovanni Spadafino, ed è stata allietata dagli intermezzi musicali a cura del Temporary Quartet accompagnati dal soprano Giulia Infantino. “Un evento teso a valorizzare la memoria storica dell’emigrazione lucana, ma che guarda ai tolvesi e Lucani nel Mondo come una grande opportunità per i nostri territori” ha dichiarato nel comunicato stampa il Presidente dell’Associazione organizzatrice, Luigi Borraccia.

“Lucani e Tolvesi nel mondo…incontri e racconti” è stato un viaggio nelle storie di emigrazione attraverso le video testimonianze dei Lucani nel Mondo e la viva voce dei tolvesi come quella di Giovina e Michele che vivono tra Tolve e Santiago del Cile. Ma anche storie di oggi, come quella di Antonella, tolvese che ha sposato James e che vive a Los Angeles preservando e trasferendo ai propri figli la lingua e la cultura lucana. Non è mancata la testimonianza di chi a Tolve ha trovato accoglienza e generosità inserendosi perfettamente nella comunità. E’ la storia raccontata dalla signora Felicetta arrivata da Tirana.

Storie ed esperienze di emigrazione che rappresentano valori e che lasciano un messaggio sempre attuale che va trasmesso alle nuove generazioni. Il presidente Luigi Borraccia ha omaggiato gli emigranti che hanno partecipato all’iniziativa con una medaglia in ricordo della prima edizione della “Giornata del Migrante”. A conclusione della serata, l’Associazione organizzatrice ha omaggiato l’amministrazione comunale con una targa ricordo. Una targa ricordo da parte dell’Associazione “Socializzare e vivere insieme” è stata consegnata per mano del sindaco al Commendatore della Repubblica, Saverio Topazio, per l’impegno profuso per l’Associazione e la comunità tolvese.

Mondi Lucani, Seconda edizione di “Officine Creative – Scritture a viva voce. Dai Lucani nel Mondo”. Il video

Mondi Lucani, Seconda edizione di “Officine Creative – Scritture a viva voce. Dai Lucani nel Mondo”. Il video

Emozioni, ricordi, storie che hanno attraversato generazioni. I racconti brevi sul tema “Quando arrivai in città” sono stati al centro della seconda edizione di “Officine Creative – Scritture a viva voce. Dai Lucani nel Mondo”. Il 16 agosto nell’Abbazia di Montescaglioso la serata evento di premiazione dei vincitori del concorso internazionale, accompagnata dagli intermezzi musicali a cura del trio “Stella dei Venti”.

Numerose le testimonianze di Lucani e Lucane, anche di discendenza, giunte da Stati Uniti, Canada, Argentina, Germania, Brasile e da varie regioni d’Italia. Racconti ispirati al vissuto personale o ad esperienze di cui l’autore è venuto a conoscenza e si è fatto portavoce. Storie di distacco dal proprio paese d’origine, in Basilicata, ma anche di rigenerazione e nuovi inizi.

Il progetto, organizzato dalla Mondi Lucani e dalla Mutual Benefit Society San Rocco del New Jersey, è stato ideato da Micla Petrelli, associata della Mondi Lucani e Presidente del Comitato di lettura del concorso composto da Maria Magistro, Grazia Ventrelli e Rosanna Ciarfaglia.

Premio Mondi Lucani: Luigi Diotaiuti si “connette” con i giovani. Il video

Premio Mondi Lucani: Luigi Diotaiuti si “connette” con i giovani. Il video

Un’economia delle connessioni messa a disposizione della Basilicata. E’ il Premio Mondi Lucani, un modello che pone al centro il potere delle relazioni e il concetto di “restituzione” da parte dei lucani sparsi per il mondo. Top manager, economisti, imprenditori, creativi che condividono il loro know-how con talk, workshop, creano opportunità per i giovani offrendo stage in azienda, incontrano giovani lucani, che, andando controtendenza, decidono di ritornare in Basilicata e costruire i propri sogni.

L’ultimo a “connettersi” con due giovani intraprendenti è stato lo chef internazionale Luigi Diotiaiuti, Premiato Mondi Lucani dell’edizione 2022.
https:///premio-mondi-lucani-2022/

Addio a Ron Galella il “Paparazzo Lucano Extraordinaire”. Il video

Addio a Ron Galella il “Paparazzo Lucano Extraordinaire”. Il video

Addio a Ron Galella, straordinario fotografo di origini lucane conosciuto come il “re dei paparazzi”.
Dagli anni cinquanta, per oltre mezzo secolo ha inseguito e immortalato con la sua macchina fotografica le celebrities di tutto il mondo, da Sophia Loren a Frank Zappa, da Anna Magnani a Elvis Presley da De Niro a Marcello Mastroianni, da Marlon Brando a Maria Callas e soprattutto lei, quella che Galella definiva la sua ossessione, Jackie Kennedy.
Si è spento a 91 anni nella sua casa di Montville nel New Jersey dove la Testata Giornalistica Suditaliavideo e l’Associazione Mondi Lucani lo avevano incontrato nel 2018 per una lunga intervista.

Nell’intervista, Galella racconta della sua vita straordinaria e dei momenti che l’hanno caratterizzata, come quello famoso in cui fu costretto ad indossare un casco da football per difendersi dall’attore Marlon Brando, che gli aveva sferrato un pugno, infastidito dalla sua macchina fotografica.
La sua vera ossessione è stata però Jackie Kennedy, i cui ritratti sono disseminati sulle pareti di tutta la casa, oltre che nelle gallerie di tutto il mondo.

Definito come il “Paparazzo Extraordinaire” da Newsweek e “Padrino della cultura dei paparazzi statunitensi” dal Time e Vanity Fair, vogliamo ricordare Ron Galella come un italoamericano di origini lucane molto legato alla sua Muro Lucano, che gli aveva conferito la cittadinanza onoraria.
I suoi scatti, rigorosamente in bianco e nero, sono stati acquistati e pubblicati sulle riviste più importanti e sono in mostra nei musei e nelle gallerie di tutto il mondo, dal Moma di New York al Tate Modern di Londra.
Nel 2018 l’Associazione Mondi Lucani, nell’ambito della prima edizione della “Giornata dell’emigrazione”, allestì una sua mostra per gentile concessione delle opere da parte del Consiglio Regionale di Basilicata, che possiede una collezione.
Un’occasione per far conoscere un figlio della Lucania, un genio della fotografia, capace di catturare volti e momenti che suscitano grandi emozioni.

Redazione SUDITALIAVIDEO

Chin Radio Toronto parla di “Officine Creative. Scritture a viva voce. Dai Lucani nel Mondo”

Chin Radio Toronto parla di “Officine Creative. Scritture a viva voce. Dai Lucani nel Mondo”

Ai microfoni di Chin Radio Canada di Toronto, nel programma condotto da Filippo Gravina, la presidente di Mondi Lucani, Maria Andriulli  illustra il Concorso Internazionale “Officine Creative- Scritture a viva voce. Dai Lucani nel Mondo”. L’iniziativa della Mondi Lucani e della Mutual Benefit Society San Rocco Montescaglioso (New Jersey) quest’anno prevede la partecipazione con un racconto breve il cui tema è: “Quando arrivai in Città”.