Addio a Ron Galella il “Paparazzo Lucano Extraordinaire”. Il video

Addio a Ron Galella il “Paparazzo Lucano Extraordinaire”. Il video

Addio a Ron Galella, straordinario fotografo di origini lucane conosciuto come il “re dei paparazzi”.
Dagli anni cinquanta, per oltre mezzo secolo ha inseguito e immortalato con la sua macchina fotografica le celebrities di tutto il mondo, da Sophia Loren a Frank Zappa, da Anna Magnani a Elvis Presley da De Niro a Marcello Mastroianni, da Marlon Brando a Maria Callas e soprattutto lei, quella che Galella definiva la sua ossessione, Jackie Kennedy.
Si è spento a 91 anni nella sua casa di Montville nel New Jersey dove la Testata Giornalistica Suditaliavideo e l’Associazione Mondi Lucani lo avevano incontrato nel 2018 per una lunga intervista.

Nell’intervista, Galella racconta della sua vita straordinaria e dei momenti che l’hanno caratterizzata, come quello famoso in cui fu costretto ad indossare un casco da football per difendersi dall’attore Marlon Brando, che gli aveva sferrato un pugno, infastidito dalla sua macchina fotografica.
La sua vera ossessione è stata però Jackie Kennedy, i cui ritratti sono disseminati sulle pareti di tutta la casa, oltre che nelle gallerie di tutto il mondo.

Definito come il “Paparazzo Extraordinaire” da Newsweek e “Padrino della cultura dei paparazzi statunitensi” dal Time e Vanity Fair, vogliamo ricordare Ron Galella come un italoamericano di origini lucane molto legato alla sua Muro Lucano, che gli aveva conferito la cittadinanza onoraria.
I suoi scatti, rigorosamente in bianco e nero, sono stati acquistati e pubblicati sulle riviste più importanti e sono in mostra nei musei e nelle gallerie di tutto il mondo, dal Moma di New York al Tate Modern di Londra.
Nel 2018 l’Associazione Mondi Lucani, nell’ambito della prima edizione della “Giornata dell’emigrazione”, allestì una sua mostra per gentile concessione delle opere da parte del Consiglio Regionale di Basilicata, che possiede una collezione.
Un’occasione per far conoscere un figlio della Lucania, un genio della fotografia, capace di catturare volti e momenti che suscitano grandi emozioni.

Redazione SUDITALIAVIDEO

Chin Radio Toronto parla di “Officine Creative. Scritture a viva voce. Dai Lucani nel Mondo”

Chin Radio Toronto parla di “Officine Creative. Scritture a viva voce. Dai Lucani nel Mondo”

Ai microfoni di Chin Radio Canada di Toronto, nel programma condotto da Filippo Gravina, la presidente di Mondi Lucani, Maria Andriulli  illustra il Concorso Internazionale “Officine Creative- Scritture a viva voce. Dai Lucani nel Mondo”. L’iniziativa della Mondi Lucani e della Mutual Benefit Society San Rocco Montescaglioso (New Jersey) quest’anno prevede la partecipazione con un racconto breve il cui tema è: “Quando arrivai in Città”.

Mondi Lucani al Liceo Classico “Duni” di Matera per raccontare storie di emigrazione. Il video

Mondi Lucani al Liceo Classico “Duni” di Matera per raccontare storie di emigrazione. Il video

L’esperienza migratoria dei lucani è stato il tema dell’incontro tra l’Associazione Mondi Lucani e gli studenti del Liceo Classico “Duni” di Matera nell’ambito del progetto scolastico “Bulding the bridges”.

I racconti del viaggio verso l’America, le difficoltà e l’adattamento a quel nuovo mondo, ma anche le opportunità, sono state raccontate ai ragazzi attraverso video-testimonianze del progetto della Mondi Lucani “Raccontami” e la visione del docu-film “On the road to Little Lucania” realizzato da Sud Italia Video.

<Oggi le storie dei lucani nel mondo ci restituiscono esempi di vite vissute con coraggio e audacia che dimostrano la forza e l’intelligenza del popolo della Basilicata> ha detto la presidente di Mondi Lucani, Maria Andriulli che ha presentato ai ragazzi la mission dell’Associazione e gli eventi e i progetti futuri.
Anche gli studenti hanno raccontato le esperienze di emigrazione delle proprie famiglie e realizzato interviste a lucani emigrati in Canada da cui è emerso il forte sentimento di appartenenza alle radici.

Redazione SUDITALIAVIDEO 8 Marzo 2022

Mondi Lucani, a Montescaglioso una tavola rotonda per parlare di diritti. Il video

Mondi Lucani, a Montescaglioso una tavola rotonda per parlare di diritti. Il video

Cultura della parità, diritti come frutto di una conquista, Codice Rosso, scuola e famiglia come comunità educanti, conciliazione vita lavoro, rieducazione e formazione. Sono alcuni dei temi su cui si è dialogato nella tavola rotonda “I diritti al centro della società contemporanea, la violenza contro le donne come violazione dei diritti” che si è tenuta a Montescaglioso sabato 20 novembre.

L’evento è stato organizzato dall’Associazione Mondi Lucani nell’ambito dell’iniziativa “Libertà oltre l’aquilone” ideata dal gruppo “Mani in Pasta” e dalla Casa Editrice Lilit Books. L’iniziativa è stata patrocinata dal Comune di Montescaglioso, dalla Provincia di Matera e dalla Commissione Pari Opportunità della Regione Basilicata.

Relatrici di un incontro che ha visto una buona partecipazione di pubblico, sono state l’on. Mirella Liuzzi, l’avvocata Rossella Rubino in rappresentanza della Commissione Pari Opportunità, la psicologa e psicoterapeuta nonchè Coordinatrice dell’Ufficio Piano Sociale del Comune di Matera, Caterina Rotondaro e la pedagogista Filomena Labriola, Presidente ANPE Puglia e Basilicata.

Nunzia Rossetti in rappresentanza del gruppo “Mani in Pasta” ha illustrato gli obiettivi e le attività dell’organizzazione nonché le iniziative previste in occasione del 25 novembre “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”. Due componenti del gruppo hanno letto la poesia di Elena Bernabè “Le nostre mani sono le antenne della nostra anima”.

L’incontro si è aperto con un messaggio pervenuto dall’Honduras dalla funzionaria ONU Alessandra Rossi, che ha ripercorso il senso delle giornate mondiali dei diritti nonché della giornata del 25 novembre affermando quanto sia importante discutere per identificare soluzioni e mitigare il fenomeno.

Della legge 69 del 2019 meglio conosciuta come Codice Rosso, ha parlato l’onorevole parlamentare del Gruppo Cinque Stelle, Mirella Liuzzi. Caterina Rotondaro, Coordinatrice dell’Ufficio Piano Sociale del Comune di Matera ha illustrato strumenti e servizi a disposizione delle donne. Del ruolo delle comunità educanti ha parlato Filomena Labriola. Di parità di genere e del lavoro della Commissione Regionale Pari Opportunità ha parlato Rossella Rubino.

Redazione SUDITALIAVIDEO
Riprese e Montaggio – Giuseppe Disabato

Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, il 20 novembre una tavola rotonda a cura di Mondi Lucani a Montescaglioso

Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, il 20 novembre una tavola rotonda a cura di Mondi Lucani a Montescaglioso

“I diritti al centro della società contemporanea – La violenza contro le donne come violazione dei diritti umani”, sarà questo il tema della tavola rotonda curata dall’Associazione Mondi Lucani che si terrà a Montescaglioso sabato 20 novembre 2021 nella sala capitolare dell’abbazia benedettina.

Interverranno la Consigliera Regionale di Parità Ivana Pipponzi, Filomena Labriola, presidente ANPE, l’on. Mirella Liuzzi, Caterina Rotondaro, psicoterapeuta e coordinatrice dell’ufficio Piano Sociale del Comune di Matera e Rossella Rubino, componente della Commissione Regionale Pari Opportunità. In collegamento dall’Honduras interverrà Alessandra Rossi, Chief Technical Advisor delle Nazioni Unite.
L’evento si inserisce nell’ambito dell’iniziativa “Libertà oltre l’aquilone” ideata e organizzata dal gruppo “Mani in Pasta” liberi cittadini e la Casa Editrice Lilit Books in occasione del 25 novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne.

Due le giornate, (20 e 25 novembre), che le organizzazioni con il patrocinio del Comune di Montescaglioso, la Provincia di Matera e la Commissione Regionale Pari Opportunità della Regione Basilicata hanno voluto fortemente dedicare a tutte le donne vittime di violenza e in particolare alle donne dell’ Afghanistan a cui sarà anche dedicato il grande aquilone colorato che sarà installato in una via cittadina.

Innovativa l’idea di “Mani in Pasta” di posizionare delle cassette portalettere di colore rosso in diversi punti della città di Montescaglioso affinchè chiunque possa far arrivare un messaggio, un pensiero o un racconto della propria esperienza.
Nella serata del 25 novembre, il Gruppo “Mani in Pasta” ha organizzato una “passeggiata” con partenza da Piazza Padre Prosperino alle ore 20.00 e arrivo in Piazza Racamato, diventato un luogo simbolo del contrasto al fenomeno della violenza sulle donne grazie alle scarpette rosse, iniziativa promossa negli anni scorsi dal Gruppo “Mani in Pasta”. Durante la “passeggiata” saranno lette poesie, pensieri e brani con il coinvolgimento dell’associazione Onyx Libro di Matera.

Associazione Mondi Lucani