Concluso il Progetto della Mondi Lucani “#InsiemeRedazioniamo – una redazione giornalistica 3.0 in ogni scuola”

Concluso il Progetto della Mondi Lucani “#InsiemeRedazioniamo – una redazione giornalistica 3.0 in ogni scuola”

“InsiemeRedazioniAmo – una redazione giornalistica 3.0 in ogni scuola” è il progetto che si è concluso a marzo 2021 e che ha visto protagonisti i ragazzi della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Palazzo-Salinari e il Comune di Montescaglioso.

Promosso dall’Associazione Mondi Lucani, il progetto è stato approvato dalla Regione Basilicata e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali nell’ambito delle iniziative e dei progetti di rilevanza regionale promossi da organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale per la realizzazione di attività di interesse generale di cui all’art. 5 del D.Lgs n.117/2017.

Promuovere un’educazione di qualità equa e inclusiva, offrire opportunità di apprendimento per tutti, promuovere la cultura del volontariato, rafforzare la cittadinanza attiva e la legalità, tutelare e valorizzare i beni comuni, questi gli obiettivi del progetto avviato nel 2020 e concluso a marzo 2021.

Insieme agli esperti e ai volontari, i ragazzi hanno affrontato tematiche come la cultura del volontariato, il fenomeno del cyberbullismo e delle dipendenze, i diritti umani, l’importanza dei beni comuni, ma anche gli effetti della pandemia, nonché come valorizzare un bene tangibile della Città.

Per approfondire tali argomenti, gli alunni si sono trasformati in piccoli giornalisti in erba, intervistando, seppur in modalità a distanza, gli attori del volontariato locale, un rappresentante della polizia postale, il vicesindaco della Città e un’importante funzionaria internazionale delle Nazioni Unite.

Il sito web dedicato e i canali social hanno costituito il collegamento con la comunità e l’intero istituto scolastico, diventando il contenitore di quanto i ragazzi hanno realizzato.

Durante il laboratorio di video-giornalismo, i ragazzi hanno appreso nuove modalità di narrazione e tecniche di ripresa video-fotografica. Organizzati come una vera troupe televisiva, hanno realizzato alcune puntate di una miniserie dal titolo “Alla scoperta della mia Città”, al fine di valorizzare il ricco patrimonio artistico-architettonico di Montescaglioso.

Contemporaneamente ai percorsi per apprendere le basi del giornalismo, gli alunni sono stati coinvolti in attività di counselling, finalizzate a migliorare il benessere dell’ambiente scolastico attraverso l’apprendimento di abilità utili per poter gestire l’emotività e le relazioni sociali.

Il progetto ha previsto una ricognizione dei beni tangibili e intangibili della Città al fine di permettere ai partecipanti di individuarne uno in particolare e sviluppare su questo un piano della comunicazione e la realizzazione di uno spot video promozionale.

É stato così scelto il sito archeologico di Porta Schiavone, situato nel cuore della Città, dove negli anni 90 vennero alla luce i resti una fortificazione con abitazioni e sepolture risalenti al IV e III sec. a.C.

A illustrare l’importanza del sito è stato un vero archeologo, ovvero il prof. Dimitri Roubis dell’Università degli Studi della Basilicata, che è intervenuto durante una lezione di storia, suscitando l’interesse degli alunni.

Un progetto che ha incuriosito i ragazzi e permesso nuove esperienze attraverso i linguaggi della comunicazione.

Ileana Disabato

Sulla Gazzetta del Mezzogiorno l’impegno della Mondi Lucani e della S.M.S. San Rocco di Paterson a candidare il M° D’Ambrosio al Premio Lucani Insigni

Sulla Gazzetta del Mezzogiorno l’impegno della Mondi Lucani e della S.M.S. San Rocco di Paterson a candidare il M° D’Ambrosio al Premio Lucani Insigni

Sulla Gazzetta del Mezzogiorno, l’impegno della Mondi Lucani e della Mutual Benefit Society San Rocco di Paterson (USA) a candidare il M° Compositore Damiano D’Ambrosio al Premio Lucani Insigni 2021, indetto dal Consiglio Regionale di Basilicata ai sensi della L.R. 18/2005 e conferito a personalità lucane e straniere, residenti in Italia o all’estero e, specificamente, a personalità che si sono distinte per meriti raggiunti in campo sociale, scientifico, artistico e letterario e a personalità impegnate nella diffusione e nella conoscenza dell’identità lucana.

Guarda il video – Premio Mondi Lucani 2020: un modello per il Sud

Guarda il video – Premio Mondi Lucani 2020: un modello per il Sud

Connessioni, Restituzione e Network tra le particelle lucane sparse per il mondo e la Basilicata sono già realtà generate dal Premio Mondi Lucani che, alla sua II edizione, si candida a diventare un modello nel Sud Italia.

Dodici i Premiati 2020 che hanno dato la loro disponibilità a diventare mentori e coach di studenti, professionisti, amministratori, imprenditori e aspiranti tali.

L’intensa giornata del 5 settembre e i tre Talk Mondi Lucani, durante i quali i Premiati 2020 insieme ad esperti e attori dello sviluppo locale hanno dialogato sul valore delle relazioni con i lucani nel mondo per generare nuove idee, progetti e traiettorie per la Basilicata, quest’anno grazie al carattere itinerante si è tenuta nel Castello di Miglionico.

L’evento dell’Associazione Mondi Lucani è stato organizzato in collaborazione con i Gruppi di Azione Locale Gal Start2020 e La Cittadella del Sapere, l’Unibas, la Fondazione Olivetti, l’Associazione Basilicata Creativa, la Fondazione IesLab, la Camera di Commercio di Basilicata con il patrocinio della Regione Basilicata, della Provincia di Matera e del Comune di Miglionico oltre che in collaborazione con Basilicata Cultural Society of Canada, la Mutual Benefit San Rocco di Paterson (New Jersey) e  Fattorie Latte Donna Giulia.

Ad aprire i lavori e a dare il benevenuto è stato il Sindaco di Miglionico, Francesco Comanda, il presidente del Gal Start2020, Leonardo Braico, e Maria Andriulli, presidente dell’Associazione Mondi Lucani.

Il primo Talk è stato moderato dalla giornalista Paola Saraceno, che ha portato gli ospiti e il pubblico a ragionare sulle competenze trasversali del XXI secolo e sulle esperienze dei lucani nel mondo.

Una chiave di lettura del Premio Mondi Lucani è stata invece fornita dal prof. Matteo Marini, Ordinario di Teorie dello Sviluppo Economico dell’Università della Calabria.

I premiati 2020 hanno raccontato l’importanza delle esperienze di alta formazione all’estero e dei progetti Erasmus, toccando anche i temi delle radici e dei valori lucani, visti come punti di forza per vivere altrove, ma anche della voglia di fare impresa e del desiderio di implementarla oggi in Basilicata.

Tra le opportunità concrete create dal Premio 2020, quella, offerta dalla società norvegese Aega Asa, di cui Fabio Buonsanti, premiato 2020, è Chief Operating Officer. 

Il secondo Talk a cura del Gal Start2020 e La Cittadella del Sapere è stato condotto dalla prof.ssa Annalisa Galardi, docente di Comunicazione d’impresa presso la Cattolica di Milano, per un’analisi e una riflessione sullo sviluppo glocale, con un focus sul piano di azione.

Un interessante confronto si è avuto tra i “lucani altrove”, gli imprenditori del territorio e i lucani che hanno deciso di ritornare.

Di mondi convergenti e del nuovo umanesimo digitale si è parlato, invece, nel pannel pomeridiamo condotto dal giornalista Vito Verrastro e che ha visto la presenza di Cinthia Bianconi, presidente della Fondazione A. Olivetti, di Nicola Cavallo, prorettore dell’Unibas, della premiata 2020 Rosita Orlandi, vicepresidente nazionale della Fidas, e dei due economisti Giuseppe Pisauro, presidente dell’Ufficio Parlamentare di Bilancio, premiato 2020 e Gregorio De Felice, Capo economista di Intesa Sanpaolo, premiato 2019.

Nella serata, la corte del castello si è trasformata in un palcoscenico a cielo aperto, denso di magia, sul quale sono stati protagonisti i lucani nel mondo, premiati per il 2020:

Emanuela Vita, esperta in politiche di partecipazione, innovazione sociale e comunicazione, premiata da Alessandra Rossi, rappresentante ONU; Fabio Buonsanti, Chief Operating Officer presso Aega ASA, premiato da Raffaele Vitulli, presidente di Basilicata Creativa, Rosita Orlandi, vicepresidente nazionale FIDAS, premiata dal Generale Vittorio Colucci, presidente del comitato scientifico del Premio Mondi Lucani; Richard Paradiso, general director della Toronto City Opera, premiato da Maria Andriulli, presidente dell’Ass. Mondi Lucani; Donato Coppola, artista e direttore creativo di Officina Coppola, premiato dal Sindaco di Miglionico Francesco Comanda; Giuseppe Pisauro, presidente dell’ufficio parlamentare di bilancio, premiato da Gregorio De Felice, Chief Economist di Intesa Sanpaolo; Rosa Lavieri, amministratrice di Lavieri Edizioni, premiata da Cinthia Bianconi, presidente della fondazione Adriano Olivetti; Carmelita Ribba, imprenditrice e stilista MIA Carmen Atelier, premiata da Maria Lucrezia Di Monte, dell’azienda Ninnaoh; Roberto Capobianco, Presidente Nazionale Conflavoro PMI, premiato dal Presidente del GAL START2020 Leonardo Braico. Premiati, inoltre, Francesco Di Ciommo, avvocato cassazionista e Professore Ordinario di Diritto Civile per la LUISS, Francesco Paolicelli, docente di Opengov e Opendata presso l’Università LUM di Lecce, Formatore in robotica educativa e coding, consulente delle pubbliche amministrazioni per Opengov, e Martina Romaniello, ingegnere energetico presso Enel Green Power, impossibilitati ad essere presenti, ma che parteciperanno alle future iniziative di Mondi Lucani.

Una testimonianza dalla Calabria è stata portata da Anna Capicotto, italoamericana di ritorno, che con la sua presenza ha guardato all’impegno di Mondi Lucani come un esempio da imitare.

A fare da cornice la musica dell’Ensemble Lucus e la raffinata voce del mezzosoprano Gianna Racamato.

A presentare la serata della II edizione del Premio Mondi Lucani sono state Micla Petrelli e Ileana Disabato, che insieme hanno condotto con eleganza e freschezza una serata all’insegna dell’orgoglio lucano.

Guarda l’intervista – Donato Coppola: un lucano di ritorno – Premio Mondi Lucani 2020

Guarda l’intervista – Donato Coppola: un lucano di ritorno – Premio Mondi Lucani 2020

DONATO COPPOLA: UN LUCANO DI RITORNO – PREMIATO MONDI LUCANI 2020

Campi di grano, boschi incontaminati, la sabbia dei Calanchi, paesaggi poetici… tutto un mondo lucano catturato e narrato da Donato Coppola, artista e direttore creativo di Officina Coppola, attraverso resine, metalli liquidi, materie organiche e inorganiche che prendono vita diventando opere, installazioni artistiche e arredi d’interni per i grandi brand del lusso come Fendi, Chanel, Dior, ma anche per l’HQ della Land Rover, superyacth, lussuosi alberghi e ville in tutto il mondo. Intuizioni, visioni e memorie di un lucano che da ragazzo si trasferisce a Londra, animato da quell’intraprendenza e da quel desiderio di dar voce alla sua creatività che lo portano a fondare il suo personale mondo del bello: Officina Coppola.

È la storia di un lucano di ritorno, che dopo quasi trent’anni vissuti a Londra avverte la necessità di restituire e trasferire il suo sapere ai giovani lucani, delocalizzando il suo centro produttivo in Basilicata. È la storia di un lucano che forse non è mai andato via per davvero…

Una produzione Associazione Mondi Lucani
Una realizzazione Suditaliavideo
Intervista e testi a cura di Ileana Disabato