“Radici”, workshop del fotografo di fama internazionale Dario Mitidieri: a Villa d’Agri dal 13 al 16 giugno

“Radici”, workshop del fotografo di fama internazionale Dario Mitidieri: a Villa d’Agri dal 13 al 16 giugno

“Radici” è il tema scelto per il workshop fotografico di Dario Mitidieri, fotografo documentarista di fama internazionale e Premiato Mondi Lucani 2023 (leggi la biografia). Il workshop intensivo di reportage e fotografia documentaristica che si terrà a Villa d’Agri, frazione del comune di Marsicovetere dal 13 al 16 giugno prossimo, è stato organizzato dal Cluster Basilicata Creativa, in collaborazione con l’Associazione Mondi Lucani e con il patrocinio del Comune di Marsicovetere (PZ).

La partecipazione, previa candidatura è gratuita, poiché costituisce l’impegno assunto da Dario Mitidieri nel ricevere il Premio Mondi Lucani 2023. Un gesto di “Restituzione”, dunque, alla Basilicata.

Nel cuore dell’entroterra lucano, attraverso la fotografia, i partecipanti, in un numero di massimo 12, potranno esplorare le connessioni tra l’individuo e il suo patrimonio culturale.

Il workshop metterà in luce la complessità di una terra ricca di storie non raccontate, proponendo un viaggio verso le proprie origini. Utilizzando narrazioni personali, il workshop mostrerà l’influenza delle nostre radici sul presente, creando un legame con le generazioni passate.

Per promuovere il workshop, Dario Mitidieri ha scelto la foto della mamma che lo saluta quando riparte per Londra, un’immagine che racconta un ritorno al passato, alle proprie radici, ma anche una partenza per un futuro diverso.

Attraverso sessioni pratiche e teoriche di fotografia, i partecipanti avranno l’opportunità di sviluppare le proprie interpretazioni di “Radici”. Il risultato sarà una riflessione collettiva su come il passato informa il nostro presente e come possiamo usare queste intuizioni per costruire un futuro più consapevole e connesso.

Per tutti i dettagli su organizzazione e candidatura visitare la pagina https://www.basilicatacreativa.it/workshop-dario-mitidieri/ 

 

Premio Mondi Lucani 2023, un network di lucani nel mondo “a disposizione” della Basilicata

Premio Mondi Lucani 2023, un network di lucani nel mondo “a disposizione” della Basilicata

A Matera, venerdì 11 agosto, si è tenuta la serata evento di premiazione del riconoscimento, che, di anno in anno, genera opportunità di crescita e sviluppo per la Basilicata, i giovani e le imprese del territorio

Una rete di lucani nel mondo che cresce, nel segno del dialogo tra chi è andato “altrove” e chi vive in Basilicata. Obiettivo: generare insieme opportunità di crescita e sviluppo per la regione, i giovani e le imprese lucane. E’ il Premio Mondi Lucani, la cui quinta edizione si è svolta a Matera venerdì 11 agosto nelle sale di una struttura di pregio quale Alvino 1884.

I Premiati Mondi Lucani 2023:
Luigi Lovaglio (di Potenza, vive a Siena) – Amministratore delegato di Banca Monte dei Paschi di Siena
Tiziana Di Ciommo (di Lavello, vive a Barcellona) – Avvocato presso Pwc e Responsabile del Dipartimento di Diritto Processuale civile e penale della Universidad Internacional de Catalunya
Dario Mitidieri (di Villa d’Agri, vive a Londra) – Fotografo
Venanzia Rizzi (di Matera, vive a Oulu) – Architetto e Viceconsole Onorario d’Italia in Finlandia
Saverio D’Ercole (di Matera, vive a Roma) – Produttore creativo e autore presso Èliseo Entertainment
Giuliana Caivano (di Tricarico, vive a Milano) – Head of Financial Institutions Risk Modeling & Governance di Cerved Group
Novità dell’edizione 2023, il Premio Mondi Lucani “Radici”, una nuova sezione rivolta a lucani d’origine, che mostrano un particolare legame verso la propria identità lucana.

Novità dell’edizione 2023, il Premio Mondi Lucani “Radici”, una nuova sezione rivolta a lucani d’origine, che mostrano un particolare legame verso la propria identità lucana.

Premio Mondi Lucani 2023 Sezione “Radici”:
Nicola Parrotta (originario di Pomarico, vive a New York) – Presidente della NBP Productions, Inc.

La serata della quinta edizione è stata presentata da Pacifica Artuso, attrice e docente di Teoria dell’interpretazione scenica presso il Conservatorio di Musica di Perugia, già Premiata Mondi Lucani 2022.

Un riconoscimento non fine a se stesso, ma che di anno in anno porta a casa risultati importanti, come stage in azienda e workshop per studenti lucani, relazioni economico-commerciali tra realtà internazionali e imprese lucane, incontri ed eventi in Basilicata per condividere le proprie esperienze, tutto questo grazie all’impegno dei Premiati di “mettersi a disposizione” della propria regione condividendo uno dei valori portanti del premio, ovvero la “restituzione”.
Non ha fatto mancare il suo saluto attraverso una nota il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, che ha voluto esprimere le proprie congratulazioni alla Mondi Lucani “per la mirabile attività svolta con professionalità e competenza. Una realtà che – continua il governatore – è andata oltre il mero riconoscimento ai ‘lucani altrove’ e che attraverso il loro operato ha creato un network in tutto il mondo. Una rete di rapporti reali che ha consentito alla Basilicata di continuare a crescere attraverso il necessario confronto con quei ‘mondi’ diversi”.

Presente all’evento di premiazione, l’assessore allo Sviluppo e al Lavoro della Regione Basilicata, Michele Casino, per il quale “il Premio Mondi Lucani è una manifestazione unica, che non solo riconosce il valore aggiunto dei nostri corregionali in Italia e all’estero, ma che li richiama in regione per creare valore nella propria terra d’origine. Un’iniziativa che occorre supportare nella sua crescita”.

“Un’iniziativa meritoria che si è radicata divenendo un punto di riferimento per coloro che, nati in Basilicata, si distinguono in diversi campi tenendo alto il nome e l’onore della nostra terra”. Così il Presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, in una nota riferendosi al Premio Mondi Lucani. Per Marrese, “Mondi Lucani genera connessioni virtuose e amplia il network dei Lucani nel Mondo: la nostra e la vostra mission deve continuare ad essere quella di facilitare la restituzione alla nostra terra di quelle opportunità di sviluppo e crescita senza le quali la Basilicata rischia di essere sempre più povera di abitanti e, conseguentemente, di talenti. Non possiamo e non dobbiamo permetterlo!”.

Il Premio Mondi Lucani è ideato e organizzato dall’Associazione Mondi Lucani ODV-ETS in collaborazione con Intesa Sanpaolo.

“Credo ci sia un grande potenziale nel connettere personalità che hanno avuto successo fuori regione con i giovani lucani, a cui dobbiamo cercare di offrire le migliori opportunità per far sì che non emigrino. In tal senso, il valore della “restituzione”, ovvero dei premiati che si impegnano a fare qualcosa per la propria terra d’origine, è un concetto in cui Intesa Sanpaolo ha da subito creduto e deciso di sostenere”. Il commento di Gregorio De Felice, Chief Economist di Intesa Sanpaolo, membro del Comitato scientifico del Premio Mondi Lucani, già insignito del riconoscimento nel 2019.

Gli oggetti simbolo del Premio Mondi Lucani 2023 sono stati delle sculture in maiolica intitolate “Piccoli mondi”, realizzate dalla maestra artigiana Maria Bruna Festa, che si è ispirata all’idea degli antichi vicinati, metafora di comunità e interconnessione umana.

La serata evento di premiazione si è conclusa con la cena di gala “Il territorio”, un viaggio nelle eccellenze enogastronomiche della Basilicata a cura di Alvino 1884.

Scopri di più sul Premio Mondi Lucani 2023: https://www.mondilucani.it/premio-mondi-lucani-2023/

Servizio TGR Basilicata (Edizione delle 14.00 – 12 agosto 2023)

 

 

Giovani lucani in stage a Parigi nel prestigioso studio di architettura “Viguier”

Giovani lucani in stage a Parigi nel prestigioso studio di architettura “Viguier”

Un’opportunità nata grazie all’impegno del Premiato Mondi Lucani, Francesco Paolo Zaccaro, che ha condiviso uno dei valori portanti del riconoscimento: la Restituzione

Una prima esperienza professionale per 𝗴𝗶𝗼𝘃𝗮𝗻𝗶 𝘀𝘁𝘂𝗱𝗲𝗻𝘁𝗶 𝗲 𝗹𝗮𝘂𝗿𝗲𝗮𝘁𝗶 dell’Unibas che sono stati accolti nel prestigioso 𝘀𝘁𝘂𝗱𝗶𝗼 𝗱𝗶 𝗮𝗿𝗰𝗵𝗶𝘁𝗲𝘁𝘁𝘂𝗿𝗮 𝗩𝗶𝗴𝘂𝗶𝗲𝗿 𝗮 𝗣𝗮𝗿𝗶𝗴𝗶 grazie al nostro 𝗣𝗿𝗲𝗺𝗶𝗮𝘁𝗼 𝗠𝗼𝗻𝗱𝗶 𝗟𝘂𝗰𝗮𝗻𝗶, Francesco Paolo Zaccaro.
Dall’inizio del 2023, sono stati avviati i primi stage, che continueranno fino a luglio. Si proseguirà con 𝗻𝘂𝗼𝘃𝗶 𝘁𝗶𝗿𝗼𝗰𝗶𝗻𝗶 da settembre e poi dal nuovo anno.
Un 𝘂𝗹𝘁𝗲𝗿𝗶𝗼𝗿𝗲 𝗿𝗶𝘀𝘂𝗹𝘁𝗮𝘁𝗼 per il Premio Mondi Lucani, che di anno in anno genera opportunità per la 𝗕𝗮𝘀𝗶𝗹𝗶𝗰𝗮𝘁𝗮 grazie al 𝗡𝗲𝘁𝘄𝗼𝗿𝗸 𝗱𝗲𝗶 𝗽𝗿𝗲𝗺𝗶𝗮𝘁𝗶, lucani nel mondo. Al centro, c’è sempre la condivisione del valore della “𝗥𝗲𝘀𝘁𝗶𝘁𝘂𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲” alla terra d’origine (anche da lontano).
(Nelle foto di seguito, il Premiato Mondi Lucani, Francesco Paolo Zaccaro – architetto e partner dello studio Viguier – insieme ai giovani stagisti al lavoro durante un sopralluogo in un cantiere)
 
Da una “connessione” del Premio Mondi Lucani, a breve in Basilicata al via alcune produzioni della Saint James, azienda di moda francese

Da una “connessione” del Premio Mondi Lucani, a breve in Basilicata al via alcune produzioni della Saint James, azienda di moda francese

Incontro nella Provincia di Matera tra la manager Florence Di Taranto, il Presidente Marrese e la Presidente della Mondi Lucani Maria Andriulli

Di opportunità di sviluppo e di costruzione di un ponte economico tra la Basilicata e la Normandia (Francia), si è parlato nel pomeriggio del 5 maggio in un incontro tra il Presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, Florence Di Taranto, Managing director della Saint James per la Francia e l’Europa e Maria Andriulli, presidente dell’Associazione Mondi Lucani ETS. Da diversi mesi, infatti, Leo Montemurro, Presidente di CNA Basilicata, e l’Associazione Mondi Lucani stanno lavorando in modo proficuo su una “connessione” generata dalla Premiata Mondi Lucani 2019 Florence Di Taranto finalizzata a portare in Basilicata la produzione di alcuni modelli della collezione del prestigioso brand francese.

Sarà infatti un’azienda di Pomarico, dopo aver risposto positivamente ai criteri di qualità richiesti, ad avviare a breve la produzione di alcuni capi della storica azienda di abbigliamento. “Un grande orgoglio per noi – ha dichiarato Maria Andriulli, presidente dell’Associazione Mondi Lucani – Portiamo a casa un importante risultato generato dal Premio Mondi Lucani che si traduce in economia e sviluppo”.

Dello stesso avviso Leo Montemurro, Presidente della Cna Basilicata, per il quale “la sinergia e la collaborazione tra le Associazioni che hanno a cuore la valorizzazione dei territori e delle imprese e gli Enti Pubblici è assolutamente indispensabile per realizzare efficaci e significative azioni di sviluppo capaci di avere ricadute reali in termini di crescita delle imprese e dei livelli occupazionali”.

Il Presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, che in questi mesi ha seguito con attenzione il percorso conclusosi positivamente, ha voluto incontrare la manager di origini lucane per illustrare le opportunità che la Basilicata in questo momento particolare può offrire. Il Presidente ha, infatti, parlato della ZES (Zone Economiche Speciali) e di quello che rappresenta per le imprese che vogliono produrre in Basilicata.  Prossima tappa sarà un tavolo di confronto con le associazioni di categoria al fine di guardare con interesse alla costruzione di rapporti economici con la Normandia tramite la lucana Florence Di Taranto, capace di tessere relazioni e reti importanti.

L’invito ufficiale, poi, della manager e azionista della Saint James al Presidente della Provincia Marrese, non solo per visitare l’azienda, ma anche per avere l’occasione di incontrare aziende francesi in un tavolo istituzionale che potrebbe aprire ulteriori mercati per la Basilicata. “Un interesse il mio – ha dichiarato Florence Di Taranto – che nasce dal desiderio di “restituire” alla terra delle mie radici un’opportunità di sviluppo, consapevole del grande sacrificio che i miei genitori, emigrati in Francia, hanno fatto per permettermi di studiare e crescere professionalmente”.

Mondi Lucani fa conoscere le imprese del territorio a manager francesi. Il video

Mondi Lucani fa conoscere le imprese del territorio a manager francesi. Il video

Il Premio Mondi Lucani mette in connessione un prestigioso brand d’abbigliamento francese e la Basilicata. Da un gesto di “restituzione” di una premiata potrebbero nascere importanti opportunità economiche per le Pmi lucane

Un premio come strumento per rinsaldare e costruire relazioni con i Lucani nel Mondo che si concretizzano in azioni di sviluppo e crescita per la Basilicata.

E’ uno dei pilastri del Premio Mondi Lucani, che dal 2019 individua e premia personalità fuori dai confini regionali che eccellono in svariati settori professionali, dall’economia all’impresa fino al mondo creativo e dell’innovazione. Tra i tanti obiettivi, quello di creare connessioni tra realtà imprenditoriali internazionali e le aziende lucane grazie al network dei premiati.

Da alcuni mesi, infatti, la Mondi Lucani, in collaborazione con la CNA di Basilicata, ha messo in contatto lo storico brand francese d’abbigliamento Saint James e il tessuto imprenditoriale lucano grazie alla Premiata Florence Di Taranto. Dopo le attività di scouting, negli scorsi giorni, nel Materano, un sopralluogo tecnico di un team della prestigiosa azienda per stringere eventuali rapporti commerciali con realtà locali del tessile.

“Nel dna del Premio Mondi Lucani c’è sicuramente la promozione della Basilicata” ha detto Florence Di Taranto, managing director per la Francia e l’Europa della Saint James, insignita del premio nel 2019. “L’iniziativa di oggi – continua Di Taranto – rappresenta un tassello per provare a creare delle sinergie tra la mia azienda in Francia e le imprese lucane del tessile, sinergie che possono tradursi in lavoro e crescita per la Basilicata. E’ questo uno dei significati dell’essere Premiati Mondi Lucani: far parte di una rete di ambasciatori che mettono a disposizione la propria professionalità per creare opportunità concrete di sviluppo in regione”.

“Questo contatto creato tra la Saint James e le Pmi del territorio dimostra come il Premio Mondi Lucani non sia un riconoscimento fine a se stesso, ma un attivatore di connessioni e opportunità per la Basilicata grazie ai nostri lucani fuori regione, una risorsa concreta di crescita economica e culturale”. Sono le parole della Presidente della Mondi Lucani, Maria Andriulli. “La partnership con la CNA di Basilicata, con la quale la nostra associazione è legata da un protocollo d’intesa, si è rivelata vincente e coincide con la nostra visione di lavoro sinergico con gli attori dello sviluppo locale per cogliere tutte quelle occasioni che la rete composta dai lucani nel mondo premiati vorrà offrire, nel segno del valore distintivo del nostro premio: quello della ‘restituzione’” ha concluso Andriulli.

“Iniziative come queste servono a far conoscere il nostro tessuto imprenditoriale, capace di competere anche sui mercati internazionali. Stiamo parlando di una realtà del lusso francese che guarda all’eccellenza lucana per estendere la propria produzione”. Lo ha dichiarato il Presidente della CNA di Basilicata, Leo Montemurro. “La collaborazione tra la CNA e la Mondi Lucani – conclude – sta portando risultati concreti che sono sicuro potranno garantire sviluppo e nuova occupazione ai nostri territori”.